IL RITORNO DE “I 5 DELL’88”, DOPO 45 ANNI UN ALTRO DISCO

Condividi

Dopo 45 anni dal primo disco in vinile lo storico gruppo sulmonese sforna un cd (in uscita a giorni) dall’omonimo titolo.  Un ritorno in grande stile per la band che da tredici anni entusiasma il pubblico tra serate nei locali e concerti  sempre con successo. 11 i brani dell’ultima fatica musicale, 8 dei quali inediti, insieme ai celebri e immancabili “Nella sera” e “Ricordati di me”, che fra il 1968 e il 1970 consacrarono gli artisti made in Sulmona nel panorama musicale italiano, con ospitate in trasmissioni tv e serate al mitico Piper di Roma. La carriera delle 5 giovani promesse sulmonesi stava decollando, quando un incidente d’auto di ritorno da un concerto a Pineto interruppe bruscamente il sogno. Dal 2000 il gruppo si è ritrovato con lo stesso entusiasmo di sempre, fra serate e concerti dal vivo. Negli ultimi tempi, infine, è maturata la decisione di incidere un disco. La collaborazione con Beppe Frattaroli, poi, ha reso reale e concreta quella che era solo un’intuizione. La registrazione in uno studio professionale romano e il sofisticato arrangiamento di archi e violini hanno fatto il resto, confezionando un disco di livello. Un lavoro, in sostanza, in ui la maturità del gruppo si riflette nelle sperimentazioni e nelle contaminazioni con nuovi generi, in grado di intercettare un pubblico eterogeneo. Se, infatti, la musica italiana degli anni sessanta resta il genere di riferimento, il nuovo sound spazia dal pop allo swing. Oltre ai nuovi brani in omaggio ai nostalgici non potevano mancare “Nella sera” e “Ricordati di me”: un tuffo nel passato, accompagnati dalle parole del piccolo Alberto, nipote di Nino De Chellis, autore dei due primi successi e leader carismatico del quintetto.  Oltre a De Chellis (chitarra e voce), della formazione originaria fa parte anche Angelo Molinaro, possente cantante solista. Poi sono arrivati Maurizio Ricciotti, (tastiera e voce), Peppe Cruciani (batterista e voce) e Luigi Di Loreto (basso e voce). Il repertorio de I 5 dell’88 affonda le note negli anni ‘60 e ’70, pur non disdegnando incursioni nei decenni successivi. I tratti distintivi restano il gusto armonico e la polifonia vocale della band che sin dagli albori si è contraddistinta per un originale stile a più voci.  Nel disco, che sarà in vendita in negozi ed edicole, ci sono anche toccanti cenni autobiografici e storie di vita vissuta negli ultimi 40 anni.

 

Condividi